Uso dei termometri infrarossi nella pandemia da Covid-19, la scheda informativa INAIL

10 Novembre 2020

Da INAIL arriva un nuovo documento che fornisce indicazioni sulle corrette procedure di utilizzo dei termometri infrarossi senza contatto, utilizzati per il controllo della temperatura corporea durante la pandemia da Covid-19.

Controllare la temperatura corporea del personale, prima dell’accesso al luogo di lavoro è una tra le tante misure di prevenzione raccomandate per gestire l’emergenza sanitaria causata dal nuovo Coronavirus. Al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori dal possibile contagio, è importante dunque effettuare un sistematico controllo della temperatura corporea con termometri infrarossi, più noti come termoscanner, termometri laser o termometri a distanza. 

Il documento INAIL “Valutazione della temperatura corporea con termometri ir durante la pandemia da nuovo coronavirus sars-cov2” fornisce indicazioni operative per la misurazione della temperatura corporea, il corretto metodo di utilizzo dello strumento e le possibili fonti di errore.

Tra le indicazioni operative si legge: 

“Accertarsi di operare con un dispositivo medico con marchio CE con grado di precisione medicale II a/b. I termometri IR generici o ad uso tecnico non possono essere considerati affidabili per misurare la temperatura corporea”

Ente Certificazione MacchineOrganismo Notificato europeo per la Direttiva 93/42/CEE e Laboratorio di Prova accreditato ISO 17025 – fornisce un servizio professionale ed efficiente di verifica della conformità CE dei dispositivi medici, tra cui i termoscanner, ed effettua le attività di testing necessarie per misurare le performance e valutare la sicurezza dei dispositivi.

Leggi il nostro approfondimento >> TERMOSCANNER, LA MARCATURA CE COME GARANZIA DI SICUREZZA E AFFIDABILITÀ

TOP